Villa Medici Giulini

Villa Medici Giulini  - dimore storiche italiane

Villa Medici Giulini dista mezz’ora circa dal centro di Milano e pochi km dal centro di Monza, ospita all’interno un’importante raccolta di strumenti musicali a tastiera.

La dimora vede le sue origini già in epoca medioevale e raggiunge il massimo splendore nel Settecento quando fu chiamato Francesco Zuccarelli a dipingere il salone d’onore al centro della villa.

Intorno al 1650 è di proprietà Crivelli, passa poi alla famiglia Attendolo Bolognini nel 1785, diventa in seguito dimora dei Medici di Marignano e attualmente della famiglia Giulini.

L’impianto architettonico è rimasto intatto nei secoli ed è perfettamente conservato. La villa è circondata da un parco di 3 ettari con magnifiche piante secolari.

Le ali laterali sono state destinate a un’attività ricettiva, dedicata per la maggior parte alla musica, con creazioni di seminari internazionali e di eventi speciali che hanno come tema la collezione di strumenti a tastiera, tutta schedata nel catalogo italiano-inglese “Alla ricerca dei suoni perduti”, pubblicato da Villa Medici Giulini e distribuito a livello internazionale.


villa medici giulini strumenti1  - dimore storiche italiane

Le mete abituali nei periodi estivi, quando il caldo di Milano spingeva l’aristocrazia a lasciare la città, erano sostanzialmente quattro: la Brianza, il Varesotto, il lago di Como e il lago Maggiore.

La Brianza è situata sulle prime colline vicine alla città, dove era quindi possibile trovare un clima fresco e piacevole.

Le ville sono costruite per l’estate e Villa Medici è un esempio tipico dell’architettura e della vita del Seicento. Ha la facciata rivolta a sud, con la meridiana che segna le ore del giorno.

Il doppio portico, a sud e a ovest, crea due diversi momenti di “salotto” in quanto il primo portico proteggeva gli ospiti dal sole del mezzogiorno, il secondo dava la possibilità di godere le luci del tramonto. Il salone centrale collega i due portici in una straordinaria situazione di luminosità.

Le sale da pranzo e i salotti di musica e di conversazione sono freschissimi, rivolti a nord verso il paese che sorgeva intorno alla Villa.

Il giardino è suddiviso in due zone: il giardino all’italiana, racchiuso fra le carpinate con il disegno rigoroso dei bossi e il parco all’inglese, con gli alberi secolari e le fioriture che si alternano durante la primavera e l’estate sino ai colori dell’autunno.

Al primo piano della Villa il salone dipinto da Zuccarelli è il cuore della proprietà, per la bellezza dei dipinti che riproducono i paesaggi delle colline circostanti e per la qualità dell’acustica che consente di fare musica, come nella tradizione del passato.

La collezione di strumenti a tastiera contenuta a Villa Medici sviluppa il tema della storia del pianoforte dai clavicembali, ai fortepiani agli organi. Tutti gli strumenti sono perfettamente restaurati e suonano regolarmente in concerto.

La cappella, dedicata alla Vergine, è collegata alla Villa e contiene una pala d’altare dipinta da Nuvolone. Perfetta è la pianta ottagonale della piccola chiesa.

L’antica cantina testimonia la lavorazione del vino che avveniva sulle colline che circondano la “Villa Fattoria”.

Caratteristica di Villa Medici è infatti quella di essere stata costruita come centro di lavoro e testimonianza al tempo stesso di residenza patrizia per una famiglia che amava l’arte e la musica.

La cucina storica conserva intatta le caratteristiche del Seicento ed è quindi un raro esempio di vita in Lombardia.

La Villa viene costruita nel 1643 per la famiglia Attendolo-Bolognini che poi si estingue passando il cognome alla famiglia Morando, proprietaria di Palazzo Morando, attualmente museo milanese.

Viene acquistata alla metà dell’Ottocento dai Medici di Marignano ed è attualmente di proprietà della famiglia Giulini che ha curato il restauro dell’intero complesso riportandolo al primitivo splendore.

Collegata con la villa privata è operativo un centro convegni con sale destinate ai meeting, alle Master Class di lirica e di pianoforte con esecuzione parallela sui fortepiani storici. Alcune sale contengono una parte degli strumenti della collezione.

E’ possibile alloggiare nelle diverse camere e suites e cenare nelle sale da pranzo.

Caratteristica del centro convegni è di proseguire la tipologia di arredamento della Villa, creando quindi una unità di stile di grande armonia.

Il centro convegni è prospiciente ad un giardino sempre fiorito con varietà di rose.


ospitalità villa medici  - dimore storiche italiane

Prezzi:

Matrimoni: da 1800 a 2800

Eventi aziendali e vari: da concordare

Ospitalità: su richiesta

ristorazione: su richiesta


Servizi Offerti :
Soggiorni Brevi
Weekend
Vacanze
Location Eventi Aziendali
Location Eventi Privati
Location Eventi Culturali
Location Matrimoni
Visite Culturali
Ristoranti

Caratteristiche Generali

  • Piscina :
  • Wellness SPA :
  • Accessibilità Disabili :
  • Internet :
  • Animali ammessi :
  • Parco o Giardino :

Ospitalità

  • Numero Camere : 21
  • Posti Letto : 25
  • Prezzo Dimora al giorno : Dato n.d.
  • Prezzo Dimora a settimana : Dato n.d.
  • Prezzo camera al giorno : Dato n.d.
  • Prezzo camera a settimana : Dato n.d.

Eventi e Matrimoni

  • Saloni : 5
  • Posti a sedere : Dato n.d.

Ristorazione

  • Colazione : Costo n.d
  • Brunch : Costo n.d
  • Pranzo : Costo n.d
  • Aperitivo : Costo n.d
  • Cena : Costo n.d

Visite

  • Costo Biglietto : Costo n.d
  • Giorni : Dato n.d.
  • Orari : Dato n.d.
  • Bookshop :
  • Visita con Guida :
Villa Medici Giulini

Regione : Lombardia

Provincia : MB

Comune : Briosco

Indirizzo : Via Medici, 6

C.A.P. : 20836

Vuoi Contattare la dimora? compila il form con le informazioni richieste (nessuna commissione è prevista dalla prenotazione tramite questo sito)

Sala musica  - dimore storiche italiane

Non sono ancora presenti commenti su questa Dimora


Hai Visitato la Dimora? compila il form e facci avere un tuo commento

Scopri le più belle Dimore d'Italia : Lombardia

  • Il Grand Tour per Dimore Storiche a Vinitaly

    Verona, 9-12 aprile 2017 – Anche quest’anno ADSI - Associazione Dimore Storiche Italiane è stata presente all'appuntamento di Vinitaly a Verona, a testimonianza del suo crescente impegno nel sostenere la grande tradizione vitivinicola italiana.La partecipazione di soci ADSI alla manifestazione è infatti sempre più numerosa: sono 54 le tenute storiche con cantina che - [...]
    Vai alla News
  • Giornata Nazionale dell’A.D.S.I. – 21 maggio 2017

    Oltre 200 splendide residenze d’epoca, castelli, ville, casali, cortili e giardini in tutta Italia a centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri. Per celebrare i 40 anni di A.D.S.I. questa edizione del Grand Tour si avvale, in particolare, del contributo di ciceroni d’eccezione: numerosi studenti delle scuole medie superiori, sempre più coinvolti localmente dal sistema delle dimore storiche, - [...]
    Vai alla News
  • Mapei sostiene le Dimore Storiche Italiane

    Mapei, leader mondiale nella produzione di adesivi e prodotti chimici per l'edilizia, sostiene l'Associazione Dimore Storiche Italiane, confermando l'impegno verso la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale della Nazione. Un impegno che vede la Mapei attiva sia attraverso il sostegno economico che con la continua ricerca scientifica: l'azienda da tempo ha messo a punto una linea di prodotti specificamente studiati per il restauro di edifici - [...]
    Vai alla News
  • Dimore Storiche nei cieli del mondo con Alitalia

    10 Dimore ADSI sono state citate in 7 pagine del magazine Ulisse di Alitalia con ampi spazi di redazionale dedicati al nostro Grand Tour per un ideale giro d'Italia, dove unire cultura, bellezza e un soggiorno all'insegna della qualità e del saper vivere. Altre dimore nei prossimi numeri.Leggi l'articolo - [...]
    Vai alla News