Villa Arnò

villa arno - dimore storiche italiane

Villa Arnò di Albinea, a 9 chilometri dal centro storico di Reggio Emilia, ai piedi delle colline reggiane, è uno valido esempio di stile architettonico neoclassico.

Tipica casa “di villeggiatura” ottocentesca è una delle più belle case signorili di campagna della provincia di Reggio Emilia, e una delle più visibili essendo situata sulla frequentata strada provinciale che collega il capoluogo ad Albinea: arretrata di circa 100 m rispetto al cancello d’ingresso ne è separata da un vasto prato circolare ben aperto alla vista dei passanti, che possono altresì ammirarne il parco, ai lati del viale che circonda il prato. La stessa strada prosegue verso il cuore dell’Appennino reggiano, nel paesaggio suggestivo delle prime falde collinari.

L’ingresso principale della villa, posto sul lato occidentale, si apre su un loggiato ionico a tutta altezza, al quale si accede da una maestose gradinata marmorea. Si entra direttamente in una sala circolare, sormontata da una cupola decorata con dipinti tardo – liberty, secondo un progetto verosimilmente affidato dal proprietario del tempo, Gino Catellani, al fratellastro, ing. arch. Carlo Arnò, nonno dell’attuale proprietario dalla villa.

La collocazione della parte di rappresentanza della villa al “piano nobile”, secondo lo schema neoclassico, consente una particolare fruizione del parco da parte di chi si trova nella villa stessa perché interno ed esterno diventano esteticamente interdipendenti, in perfetta armonia con i dettami palladiani.

Nella parte retrostante il fabbricato sorgono due edifici, all’epoca adibiti ai servizi agricoli, il cui aspetto neogotico rispecchiava un criterio romantico comune a diverse ville dell’epoca e della zona. Si inquadravano secondo i dettami del “giardino all’inglese”, nel bellissimo parco pertinente alla villa, di circa 22.000 mq di superficie, nel quale, accanto ai secolari cedri del Libano e a grandiosi tigli crescono numerose altre essenze che specialmente nelle mezze stagioni si accendono in una straordinaria armonia di colori.

Nella Villa si trova anche una piccola “acetaia”, per la produzione domestica del tradizionale “aceto balsamico”.

Da oltre 60 anni è di proprietà della famiglia Arnò.

Villa Arnò mette a disposizione degli ospiti tre camere da letto: due con letti matrimoniali e una con letti separati, ciascuna con il proprio bagno. Le camere sono comodamente situate nel piano terreno della Villa.


villa arno reggio - dimore storiche italiane

Villa Arnò è stata costruita a negli anni ’80 dell’Ottocento su disegno dell’arch. Pio Casoli (1848 – 1885) allievo di Pietro Marchelli, terzo di una stirpe di architetti che hanno lasciato numerose opere a Reggio e nei dintorni.

Il disegno prevedeva un tetto tradizionale di tegole, a quattro falde e un’elaborata altana rotonda colonnata. Il progetto originale è stato poi disatteso, in parte in fase di costruzione, in parte negli anni ’20 – ’30 del novecento, nel senso di un’adesione rigorosa ai dettami di scuola neoclassica di primo ottocento, rappresentata dai Marchelli; l’effetto ottenuto è straordinariamente suggestivo per la semplicità della costruzione, la perfezione delle proporzioni, l’armonia delle linee e delle volumetrie che ne fanno un ‘unicum’ particolarmente pregiato fra le ville del territorio reggiano.

La villa figura tutt’ora sulle mappe Catastali come “Villa Ferrari”, dal nome del committente, dott. Luigi Ferrari. Nel 1897 la vedova la vendette al dott. Gino Catellani, che intraprese importanti lavori di ristrutturazione, in particolare la realizzazione del grande salone d’ingresso, di pianta circolare sovrastato dalla cupola, con belle decorazioni pittoriche tardo liberty, e pregevoli manufatti artigianali come le tre grandi porte e gli stipiti in rovere, e i cristalli molati sagomati in modo da adattarsi perfettamente alla circolarità dell’ambiente.

I lavori vennero interrotti allo scoppiò la guerra. Dopo i bombardamenti alleati del 43 la villa accolse alcune famiglie di sfollati, fra i quali una famiglia di parenti di Emma Musi, moglie del proprietario Gino Catellani. Nel settembre ’43 i militari tedeschi occuparono la proprietà e utilizzarono il parco per un piccolo deposito bellico, facendone così un obiettivo militare; tuttavia, grazie a informazioni fatte pervenire dei partigiani ai comandi alleati sull’importanza modesta del presidio e la presenza di numerosi sfollati civili, fu evitato il bombardamento e la distruzione della villa. In ringraziamento, Gino e Emma Catellani fecero erigere una stele con una pregevole terracotta rappresentante la S. Vergine. L’inaugurazione solenne ebbe luogo nel settembre 1947.

Gino Catellani muore nel 1952 e la villa passa in successione testamentaria al nipote Guglielmo Arnò che prestava servizio a Rabat come console generale d’Italia.

Nel 1954 Guglielmo Arnò, che aveva raggiunto l’età della pensione, ordinò importanti lavori di ammodernamento della villa, dove trascorse le estati degli ultimi anni della sua vita. Sua moglie, Carla, dedicò le sue energie a tenere in vita la casa, largamente usata dai figli e dai nipoti, fino alla sua morte nel 1986

Il figlio Carlo, che fino a quel momento aveva lavorato all’estero decise di stabilirsi nella villa e di aprirvi il proprio professionale. Nel frattempo la proprietà era stata in parte divisa fra i tre figli di Guglielmo e Carla Arnò, ed è stata posta sotto i vicoli di tutela dei beni storici e culturali. Oggi la villa è abitata e curata da Carlo Arnò, comproprietario assieme alla sorella Franca e agli eredi della sorella Fiammetta.


villa arno viaggi - dimore storiche italiane

Villa Arnò utilizza tre camere da letto al piano terreno per un’attività ricettiva di pernottamento e prima colazione nei mesi da maggio a ottobre. Nello stesso periodo, l’intero appartamento può essere affittato per durate da una a due settimane. Carlo Arnò è interamente a disposizione degli ospiti per fornire informazioni, assistenza e eventuale organizzazione di visite e gite. Vicinissimo alla villa si trova un ottimo servizio di noleggio di biciclette e mountain bike. Non lontano da Villa Arnò vi sono ottimi ristoranti, bar e gelaterie. Il centro di Reggio Emilia dista solo 9 km.

Parco e interno della villa sono utilizzabili per eventi aziendali e privati. Lo spazio interno consente cene sedute fino a 70 persone. Gli spazi sono stati utilizzati con successo per sfilate di moda, raduni di auto d’epoca, servizi fotografici di moda, concerti, matrimoni (con un massimo di 100 persone); nello scorso settembre, nel quadro di un’iniziativa dell’Associazione Dimore Storiche Italiane e dell’Associazione “Piero Farullli”, è stato tenuto uno splendido concerto del Quartetto Guadagni. Un altro Quartetto, il Quartetto Mitja, si esibirà in concerto la prossima estate 2016.

Da 28 anni Villa Arnò è utilizzata per “Albinea Jazz” un evento organizzato dal Comune di Albinea, nel quale hanno suonato i migliori musicisti.

La villa viene spesso fatta visitare a gruppi scolastici o circoli culturali, gratuitamente e con l’unica richiesta di un preavviso.

Prezzi per eventi:

Matrimoni o altri eventi privati (cene di compleanno ad esempio): accettati per max 70 persone, min € 400 – max € 1.000
Eventi aziendali: min € 600 – max €. 1.000
Eventi vari: es: set per fotografie: € 1.000/giorno


Servizi Offerti :
Soggiorni Brevi
Weekend
Vacanze
Location Eventi Aziendali
Location Eventi Privati
Location Eventi Culturali
Location Matrimoni
Location Set Cinematografici
Visite Culturali

Caratteristiche Generali

  • Piscina :
  • Wellness SPA :
  • Accessibilità Disabili :
  • Internet :
  • Animali ammessi :
  • Parco o Giardino :

Ospitalità

  • Numero Camere : Dato n.d.
  • Posti Letto : 7
  • Prezzo Dimora al giorno : 200€
  • Prezzo Dimora a settimana : 1260€
  • Prezzo camera al giorno : 95€
  • Prezzo camera a settimana : 600€

Eventi e Matrimoni

  • Saloni : Dato n.d.
  • Posti a sedere : Dato n.d.

Set Cinematografici

  • Set in Esterni :
  • Set in Interni :
  • Set in Giardino :
  • Set in Piscina :
  • Acessibilità Mezzi :

Visite

  • Costo Biglietto : Costo n.d
  • Giorni : Dato n.d.
  • Orari : Dato n.d.
  • Bookshop :
  • Visita con Guida :
Villa Arnò

Regione : Emilia Romagna

Provincia : RE

Comune : Albinea

Indirizzo : Via Vittorio Emanuele II, 50

C.A.P. : 42020

Sito Web
Visita Sito Web
Info

Luoghi d’interesse nelle vicinanze:

– Posizione baricentrica rispetto a città di grande interesse culturale: Modena, Parma, Mantova
– Castelli: Canossa, Rossena, Torrechiara
– Villa ducale di Sassuolo
– Galleria Magnani Rocca a Mamiano in prov. di Parma
– Collezione Maramotti di Arte Contemporanea a Reggio Emilia
– A Reggio Emilia: Basilica di San Prospero, Basilica della S. V. della Ghiara, Duomo, palazzo dei Musei contenente importanti reperti romani, pinacoteca e la collezione paleontologica Gaetano Chierici, fra le più importanti d’Italia, la collezione naturalistica e scientifica “Lazzaro Spallanzani”
– Equidistanza (30 km) dalle città d’arte di Parma e di Modena
– Paesaggi dell’Appennino Reggiano e Pietra di Bismantova
– Cittadine gonzaghesche di Novellara, Guastalla
– Città di Carpi


Vuoi Contattare la dimora? compila il form con le informazioni richieste (nessuna commissione è prevista dalla prenotazione tramite questo sito)

villa reggio emilia - dimore storiche italiane

Non sono ancora presenti commenti su questa Dimora


Hai Visitato la Dimora? compila il form e facci avere un tuo commento

Scopri le più belle Dimore d'Italia : Emilia Romagna

  • Siena, dal ‘200 al ‘400 La Collezione Salini

    Dal 15 giugno al 15 settembre i Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico ospiteranno la collezione Salini, una raccolta di opere d’arte senesi davvero eccezionale, circa 150 “pezzi” tra dipinti, sculture, oreficerie e maioliche verranno presentati nei suggestivi locali dei Magazzini per ricreare lo stile e l’atmosfera del Castello di Gallico. - [...]
    Vai alla News
  • Cantine aperte in Dimore Storiche

    Il 27 e il 28 maggio, in occasione dell’annuale manifestazione “Cantine Aperte 2017”, promossa dal Movimento del Turismo del Vino, l’Associazione Dimore Storiche Italiane è stata rappresentata da circa 30 aziende vitivinicole consociate. La campagna italiana che circonda numerose dimore storiche è ancora quella dei paesaggi di tante pitture rinascimentali; castelli, cascine, ville e masserie faranno da cornice all’esperienza della scoperta di una produzione vitivinicola di - [...]
    Vai alla News
  • Giornata Nazionale dell’A.D.S.I. – 21 maggio 2017

    Si è svolta domenica 21 maggio 2017 la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane: l’iniziativa annuale promossa da A.D.S.I. dove sono state aperte gratuitamente circa 300 splendide residenze d’epoca, castelli, ville, casali, cortili e giardini in tutt'Italia a centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri.Per celebrare i 40 anni di A.D.S.I. questa - [...]
    Vai alla News
  • Il Grand Tour per Dimore Storiche a Vinitaly

    Verona, 9-12 aprile 2017 – Anche quest’anno ADSI - Associazione Dimore Storiche Italiane è stata presente all'appuntamento di Vinitaly a Verona, a testimonianza del suo crescente impegno nel sostenere la grande tradizione vitivinicola italiana.La partecipazione di soci ADSI alla manifestazione è infatti sempre più numerosa: sono 54 le tenute storiche con cantina che - [...]
    Vai alla News
  • Dimore Storiche nei cieli del mondo con Alitalia

    10 Dimore ADSI sono state citate in 7 pagine del magazine Ulisse di Alitalia con ampi spazi di redazionale dedicati al nostro Grand Tour per un ideale giro d'Italia, dove unire cultura, bellezza e un soggiorno all'insegna della qualità e del saper vivere. Altre dimore nei prossimi numeri.Leggi l'articolo - [...]
    Vai alla News