Palazzo Orsini

DSC3488  - dimore storiche italiane

Il Palazzo Orsini è uno dei palazzi rinascimentali e tardo cinquecenteschi che annovera la città di Todi. Questo ha la caratteristica di poggiare le sue fondamenta a monte sopra la prima cinta di mura umbro-etrusche ed a valle sopra una parte dei “nicchioni” romani dove si credeva sorgesse il tempio di Marte. Il palazzo è situato nel cuore del centro storico della città, pochi passi da tutti i servizi (caffè, ristoranti, prodotti tipici) e la vita cittadina, e tutte le attrazioni turistiche e culturali della zona (Chiese, Cattedrali, Cisterne Romane, musei, teatro).

Nel palazzo è disponibile un appartamento elegantemente arredato e corredato per 4 persone (due camere da letto con due bagni e salone condiviso). Grandissima cura è stata posta nel realizzare l’arredamento, con il rispetto per le cose fatte a regola d’arte, perché l’ospite possa sentirsi accolto come a casa propria. Quel lusso, di vivere lontano dalla frenesia delle grandi metropoli, per dare il giusto valore al desiderio di riequilibrare la propria anima. Per capire i valori veri della vita, nel sognare di poter vivere ed appartenere ad un’altra epoca. Il grande salone è l’ideale per l’organizzazione di eventi privati per i quali è possibile allestire buffet.

La guesthouse collabora con professionisti esterni, è infatti possibile utilizzare strutture nelle vicinanze della guesthouse per passare delle piacevoli giornate in un centro benessere o in piscina, si ha la possibilità di prenotare e usufruire di servizi estetici su richiesta nella residenza (massaggio corpo, massaggio viso, pedicure e manicure).


DSC1980 - dimore storiche italiane

Todi annovera tra il suo patrimonio artistico una serie di pregevoli palazzi rinascimentali e tardo cinquecenteschi: tra questi vi è il palazzo Orsini Laurenti. Questo ha la caratteristica, unica tra gli altri palazzi, di poggiare le sue fondamenta a monte sopra la prima cinta di mura umbro etrusche ed a valle sopra una parte dei “nicchioni” romani, dove si credeva sorgesse il tempio di Marte e che, viceversa, costituivano un’opera di sostruzione del colle.

Nel luogo dove oggi sorge il Palazzo esistevano, probabilmente fin dal XIV secolo, le case della nobile famiglia Celembrini. Il primo aprile del 1626 Giuseppe Celembrini, con atto notarile di Girolamo Leonj, vendette per la consistente cifra di 1900 scudi la case insieme con 5 magazzini e numerosi fondi al cavaliere Neri Laurenti ed i suoi fratelli.

Negli anni successivi al 1626 iniziarono i lavori per trasformare gli edifici in palazzo nobiliare con modificazioni sia interne che esterne. Caratteristica della loggia è quella della presenza di due elementi decorativi ricorrenti: il giglio e la stella ad otto punte. Il giglio e la stella sono semplicemente gli elementi araldici delle famiglie Laurenti e Sardoli derivati da un matrimonio avvenuto nel XVI secolo tra Paolo Laurenti, giudice ma non ancora nobile, e Francesca Sardoli, appartenente ad una delle più antiche ed illustri famiglie tuderti.

I Laurenti per mostrare la nobile alleanza inquartarono l’arme dei Sardoli con la loro e finirono anche per aggiungere al loro cognome quello dei Sardoli. Stella e giglio, per altro, si ripetono quasi ossessivamente, non solo sulla balaustra ma anche all’interno dell’edificio: sui pavimenti e sul magnifico soffitto a lacunari dipinti dando origine ad un mirabile esempio di “dinamismo araldico”. La decorazione del soffitto è stata eseguita successivamente al 1640 quando Benedetto sposò Ursula Errighi: vi sono dipinti infatti nei lacunari gli stemmi Sardoli, Laurenti ed Errighi, insieme con motivi decorativi fatti di stella e giglio.

Gli stessi stemmi vengono interzati in un ovale posto sulla volta del pianerottolo di accesso al piano nobile. Il settecento fu per il palazzo e la famiglia il secolo di maggiore vitalità; ricchi sono i riferimenti delle cronache locali al palazzo dove, all’interno del suo salone, si giocavano interminabili partite a faraone che vedevano puntualmente l’allora conte Laurenti, Domenico, perdere ingenti somme di denaro. Il 9 ottobre del 1713 Luigi XIV Re di Francia col suo diploma concedeva il titolo di conte alla famiglia Laurenti.

La famiglia restò in possesso del palazzo e di gran parte dei suoi beni compresa la grande villa di San Martino a Vasciano fino alla fine dell’ottocento. In questo periodo il palazzo venne acquistato dai conti Lalli di Ripalata ai quali si deve la realizzazione delle decorazioni di alcune camere del palazzo compreso il soffitto della stanza di ingresso dove, rifacendosi al salone seicentesco, sono raffigurati gli stemmi Lalli e Ricci. Da notare sempre nella stessa stanza le porte con l’iscrizione del nome del primo proprietario Neri Laurenti, cavaliere dell’ordine dei santi Maurizio e Lazzaro. Agli inizi del 900 passò in proprietà alla famiglia Orsini.


DSC3217  - dimore storiche italiane

Una residenza di lusso nel cuore della città di Todi.
Aperta da Aprile a Ottobre
E’ possibile utilizzare strutture nelle vicinanze della guesthouse (centri benessere e piscine private).
Auto con autista privato NCC (Noleggio con Conducente) per le città, suggestivi luoghi d’interesse circostanti, spostamenti da e per aeroporto (Roma, Perugia, Firenze).
Servizi estetici su richiesta nella residenza (massaggio corpo, massaggio viso, pedicure e manicure).
Sarà possibile fornire composizioni floreali.
Per piccoli eventi privati e ricevimenti sarà possibile allestire buffet.
Possibilità di riunioni o aperitivi privati
riscaldamento
Rete Wi-Fi
Servizio di lavanderia e stireria su richiesta


Servizi Offerti :
Soggiorni Brevi
Weekend
Vacanze
Location Eventi Privati
Location Eventi Culturali

Caratteristiche Generali

  • Piscina :
  • Wellness SPA :
  • Accessibilità Disabili :
  • Internet :
  • Animali ammessi :
  • Parco o Giardino :

Ospitalità

  • Numero Camere : 2
  • Posti Letto : 4
  • Prezzo Dimora al giorno : 500€
  • Prezzo Dimora a settimana : 3000€
  • Prezzo camera al giorno : 150€
  • Prezzo camera a settimana : 1000€

Eventi e Matrimoni

  • Saloni : 1
  • Posti a sedere : 50
Palazzo Orsini

Regione : Umbria

Provincia : PG

Comune : Todi

Indirizzo : Piazza di Marte, casella postale 106

C.A.P. : 06059

Info

Telefono: 339 4320866

Luoghi d’interesse nelle vicinanze:

La città di Todi si trova a pochi chilometri da Orvieto (50km), Perugia (40km), Assisi (60km), Spello (50km) e Spoleto (60km), facilmente raggiungibili, e ben collegati, in circa 30 minuti di automobile.


Vuoi Contattare la dimora? compila il form con le informazioni richieste (nessuna commissione è prevista dalla prenotazione tramite questo sito)

DSC3268 - dimore storiche italiane

Non sono ancora presenti commenti su questa Dimora


Hai Visitato la Dimora? compila il form e facci avere un tuo commento

Scopri le più belle Dimore nelle vicinanze

  • Siena, dal ‘200 al ‘400 La Collezione Salini

    Dal 15 giugno al 15 settembre i Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico ospiteranno la collezione Salini, una raccolta di opere d’arte senesi davvero eccezionale, circa 150 “pezzi” tra dipinti, sculture, oreficerie e maioliche verranno presentati nei suggestivi locali dei Magazzini per ricreare lo stile e l’atmosfera del Castello di Gallico. - [...]
    Vai alla News
  • Cantine aperte in Dimore Storiche

    Il 27 e il 28 maggio, in occasione dell’annuale manifestazione “Cantine Aperte 2017”, promossa dal Movimento del Turismo del Vino, l’Associazione Dimore Storiche Italiane è stata rappresentata da circa 30 aziende vitivinicole consociate. La campagna italiana che circonda numerose dimore storiche è ancora quella dei paesaggi di tante pitture rinascimentali; castelli, cascine, ville e masserie faranno da cornice all’esperienza della scoperta di una produzione vitivinicola di - [...]
    Vai alla News
  • Giornata Nazionale dell’A.D.S.I. – 21 maggio 2017

    Si è svolta domenica 21 maggio 2017 la Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane: l’iniziativa annuale promossa da A.D.S.I. dove sono state aperte gratuitamente circa 300 splendide residenze d’epoca, castelli, ville, casali, cortili e giardini in tutt'Italia a centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri.Per celebrare i 40 anni di A.D.S.I. questa - [...]
    Vai alla News
  • Il Grand Tour per Dimore Storiche a Vinitaly

    Verona, 9-12 aprile 2017 – Anche quest’anno ADSI - Associazione Dimore Storiche Italiane è stata presente all'appuntamento di Vinitaly a Verona, a testimonianza del suo crescente impegno nel sostenere la grande tradizione vitivinicola italiana.La partecipazione di soci ADSI alla manifestazione è infatti sempre più numerosa: sono 54 le tenute storiche con cantina che - [...]
    Vai alla News
  • Dimore Storiche nei cieli del mondo con Alitalia

    10 Dimore ADSI sono state citate in 7 pagine del magazine Ulisse di Alitalia con ampi spazi di redazionale dedicati al nostro Grand Tour per un ideale giro d'Italia, dove unire cultura, bellezza e un soggiorno all'insegna della qualità e del saper vivere. Altre dimore nei prossimi numeri.Leggi l'articolo - [...]
    Vai alla News