Castello Il Palagio

castello palagio parco1  - dimore storiche italiane

Il Castello il Palagio è un’antica fortezza e castello medievale del 1200, teatro di innumerevoli battaglie tra Firenze e Siena; è dimora storica immersa nella campagna del Chianti, tra vigne, oliveti ed antiche pievi, nel Comune di  San Casciano Val di Pesa loc. Mercatale, a soli 17 Km da Firenze.

Il bel cortile centrale e l’adiacente loggiato, all’ombra della torre medievale, ospitano fino a 200 persone con servizio al tavolo. Il loggiato può ospitare uno spazio musicale, con musica dal vivo, d.j. set o quartetto d’archi.

Le varie sale interne, al piano terreno, possono accogliere gli ospiti nei vari momenti del ricevimento e consentire degustazioni dei prodotti locali.

Alcune sale al primo piano possono essere utilizzate anche per la preparazione degli sposi e per bellissime fotografie.

L’area intorno al Castello comprende un giardino all’italiana, il parco con fontana centrale che si illumina la notte, il torrino del giardino da cui si gode la vista della meravigliosa campagna del Chianti e piante oggi secolari collocate intorno alle mura.

Questi spazi sono ideali per qualsiasi tipo di evento e possono essere utilizzati per l’aperitivo, per il taglio della torta oppure per la cena e possono accogliere più di 300 invitati.


palagio ristorazione  - dimore storiche italiane

Numerosi eventi testimoniamo la storia di questo castello che  sopravvisse alle incursioni nei secoli;  la poderosa base e le possenti mura di questo quadrilatero in pietra con torre centrale e la valenza dei difensori, impedirono lo strazio e le distruzioni che subirono altri edifici.

La prima menzione storica del Castello Il Palagio risale al 1252, ma si presuppone che lo stesso sia molto più antico.

Situato sulla linea fortificata che da San Casciano, giungeva sino a S.Andrea a Fabbrica, il Palagio ha svolto un ruolo importante nella difesa del territorio.

Nel 1260 i Ghibellini invasero la zona distruggendo la vicina Pieve di Campòli.

Il Castello il Palagio rimase indenne anche durante la spedizione dell’Imperatore Arrigo VII, che ebbe per teatro gran parte della zona del Chianti.

Qualche decennio dopo,  venne ingrandito e quasi raddoppiato, raggiungendo dimensioni molto più ampie delle attuali, divenendo una vera roccaforte di difesa e punto di partenza di azioni offensive.

Nel 1326 la zona divenne teatro di incursioni e distruzioni dell’esercito di Castruccio Castracane che sostò a lungo nei dintorni devastando anche San Casciano. Nel 1376 le milizie del Buondelmonti, provenienti dal Castello il Palagio, bloccarono presso Campoli l’esercito di Giovanni Acuto.

Antico possedimento della famiglia Canigiani, il Palagio appartenne per due secoli alla Repubblica Fiorentina. Alla fine del XVII secolo fu ceduto ai Baroni Miniati di Dino, antica famiglia fiorentina, che lo adibirono a villa signorile, ingentilendone l’aspetto ed arricchendolo di opere d’arte.

Piante  secolari vennero collocate intorno alle mura ed il giardino acquistò sempre maggiore bellezza ed imponenza per raggiungere il suo apice nei secoli XVII e XVIII.

Passò poi per successione ai Marchesi Goretti, antica famiglia del Casentino, che unirono i due cognomi diventando Marchesi Goretti Miniati e ad inizio del 900 iniziarono un ampio intervento di restauro del complesso, tra cui la ristrutturazione e decorazione della Cappella.

Con la morte dell’ultimo proprietario, la proprietà è passata all’antica famiglia patrizia fiorentina, biscugini dei Goretti Miniati.

Pur conservando le vestigia dell’antica struttura, ciò che ammiriamo oggi al Palagio è in gran parte frutto del passato restauro in stile neogotico, effettuato dall’Arch. Castellucci nel primo novecento.

Il restauro comprese anche la vasta tenuta agricola con la costruzione della fattoria, del frantoio, delle nuove cantine e dei magazzini ove, a distanza di più di un secolo ancora si vinifica seguendo le antiche tradizioni.


castello palagio eventi  - dimore storiche italiane

Matrimoni: tra € 1.720 e € 3.440, oltre IVA di legge
Eventi Aziendali: tra € 1.000 e € 3.440, oltre IVA di legge
Eventi vari: tra € 1.720 e € 3.440, oltre IVA di legge


Servizi Offerti :
Location Eventi Aziendali
Location Eventi Privati
Location Eventi Culturali
Location Matrimoni
Location Set Cinematografici
Visite Culturali
Ristoranti
Enogastronomia

Caratteristiche Generali

  • Piscina :
  • Wellness SPA :
  • Accessibilità Disabili :
  • Internet :
  • Animali ammessi :
  • Parco o Giardino :

Eventi e Matrimoni

  • Saloni : 4
  • Posti a sedere : 300

Set Cinematografici

  • Set in Esterni :
  • Set in Interni :
  • Set in Giardino :
  • Set in Piscina :
  • Acessibilità Mezzi :

Ristorazione

  • Colazione : Costo n.d
  • Brunch : Costo n.d
  • Pranzo : Costo n.d
  • Aperitivo : Costo n.d
  • Cena : Costo n.d

Visite

  • Costo Biglietto : 0€
  • Giorni : Lun,Mar,Mer,Gio,Ven,Sab,Dom
  • Orari : Dato n.d.
  • Bookshop :
  • Visita con Guida :
Castello Il Palagio

Regione : Toscana

Provincia : FI

Comune : San Casciano in Val di Pesa

Indirizzo : Via dei Campoli, 124/126

C.A.P. : 50026

Info

Luoghi d’interesse nelle vicinanze:

Badia a Passignano, Cantine Antinori, Castello di Gabbiano nel Comune di San Casciano, fornaci del cotto dell’Impruneta, Castello di Vertine, il Castello di Meleto e la Pieve di Spaltenna, a Gaiole, Il Palazzo del Podestà, la Chiesa di S. Niccolò di origine romanica il centro del borgo, l’antico Convento dei Francescani di S. Maria in Prato ed il Castello di Volpaia a Radda, le tombe etrusche di Montecalvario. l’imponente Rocca che domina la piazza centrale e il suggestivo camminamento di Via delle Volte la Chiesa di S. Salvatore con un bellissimo affresco tardo trecentesco e il Museo Archeologico del Chianti Senese a Castellina in Chianti, il Castello di Panzano, la Chiesa di S. Maria, risalente al 1200, l’Antica Macelleria Cecchini, famosa per l’ottima bistecca alla fiorentina, che viene tagliata decantando la Divina Commedia, la Pieve di San Leolino, ricordata sin dal 982, basilica romanica a tre navate a Panzano, la particolare piazza di Greve, la chiesa di Santa Croce di origine medievale, l’Antica Macelleria Falorni che offre solo prodotti tradizionali chiantigiani ed il Museo del Vino a Greve in Chianti, il Parco Sculture del Chianti, immerso in un bosco di querce, tra Pieveasciata e Vagliagli, circa 10 km a nord di Siena.

Chiese:

Santo Stefano a Campoli, Santa Cecilia a Decimo, San Pancrazio nel Comune di San Casciano, S. Andrea in Percussina, Badia a Passignano, Pieve di San Leolino

Altri luoghi da visitare nelle vicinanze:

Greve in Chianti, San Gimignano, Castellina in Chianti, Impruneta, San Casciano in Val di Pesa, Monteriggioni, Panzano, Castellina in Chianti, Radda in Chianti, Gaiole


Vuoi Contattare la dimora? compila il form con le informazioni richieste (nessuna commissione è prevista dalla prenotazione tramite questo sito)

castello palagio sera  - dimore storiche italiane

Non sono ancora presenti commenti su questa Dimora


Hai Visitato la Dimora? compila il form e facci avere un tuo commento

Scopri le più belle Dimore nelle vicinanze

  • Il Grand Tour per Dimore Storiche a Vinitaly

    Verona, 9-12 aprile 2017 – Anche quest’anno ADSI - Associazione Dimore Storiche Italiane è stata presente all'appuntamento di Vinitaly a Verona, a testimonianza del suo crescente impegno nel sostenere la grande tradizione vitivinicola italiana.La partecipazione di soci ADSI alla manifestazione è infatti sempre più numerosa: sono 54 le tenute storiche con cantina che - [...]
    Vai alla News
  • Giornata Nazionale dell’A.D.S.I. – 21 maggio 2017

    Oltre 200 splendide residenze d’epoca, castelli, ville, casali, cortili e giardini in tutta Italia a centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri. Per celebrare i 40 anni di A.D.S.I. questa edizione del Grand Tour si avvale, in particolare, del contributo di ciceroni d’eccezione: numerosi studenti delle scuole medie superiori, sempre più coinvolti localmente dal sistema delle dimore storiche, - [...]
    Vai alla News
  • Mapei sostiene le Dimore Storiche Italiane

    Mapei, leader mondiale nella produzione di adesivi e prodotti chimici per l'edilizia, sostiene l'Associazione Dimore Storiche Italiane, confermando l'impegno verso la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale della Nazione. Un impegno che vede la Mapei attiva sia attraverso il sostegno economico che con la continua ricerca scientifica: l'azienda da tempo ha messo a punto una linea di prodotti specificamente studiati per il restauro di edifici - [...]
    Vai alla News
  • Dimore Storiche nei cieli del mondo con Alitalia

    10 Dimore ADSI sono state citate in 7 pagine del magazine Ulisse di Alitalia con ampi spazi di redazionale dedicati al nostro Grand Tour per un ideale giro d'Italia, dove unire cultura, bellezza e un soggiorno all'insegna della qualità e del saper vivere. Altre dimore nei prossimi numeri.Leggi l'articolo - [...]
    Vai alla News